AGRICOLA

LA JUVENTUS FU ASSOLTA CON SENTENZA DEFINITIVA SUL DOPING

AGRICOLA Il 29 marzo 2007, dopo innumerevoli rinvii, si conclude finalmente il processo alla Juventus. Con una mossa a dir poco sconcertante il pm Guariniello, sconfitto in sede d’Appello, aveva deciso di fare ricorso in Cassazione. Raro che un pubblico ministero prosegua fino al terzo grado dopo una sentenza di piena assoluzione.
In sintesi, la Suprema Corte respinge il ricorso per quanto riguarda la somministrazione di eritropoietina: il fatto non sussisteva e continua a non sussistere. Ora ci sarebbe da zittire tutti quei giornalisti (?) che per anni si sono riempiti la bocca parlando di “Juve epo-cale” e di “epo-pea bianconera” con una sfacciataggine ed una presunzione senza confini.Eppure qualcuno ha trovato ugualmente il modo di rialzare la testa: la sentenza della Cassazione lascia intendere che si sarebbe anche potuto discutere il ricorso in merito all’abuso di farmaci ma che sarebbe stato completamente inutile, visto il sopraggiungere della prescrizione. Questo ha dato modo ai più ciarlieri di parlare di “assoluzione per prescrizione”, nell’ennesimo slancio forcaiolo e giustizialista. Pare invece di trovarsi di fronte ad una sentenza cerchiobottista: la Juve non è colpevole ma Guariniello non ha lavorato a vuoto. I giornali invece insistono menzionando la prescrizione, ma parlando tra le righe e a denti stretti del fallimento dell’accusa di doping vero e proprio, ovvero dell’uso di Epo. Una sconfitta in piena regola, solo parzialmente mitigata dall’illusione che l’abuso di farmaci possa “in astratto” essere considerato pratica dopante. Abuso di farmaci, come si è visto, praticato da tutti, come e più della Juventus.

I FATTI

Per chiarire definitivamente la questione, alla faccia dei disinformati (o faziosi), che spesso dicono cazzate sul web, sui giornali, in radio e in tv sulla questione. 
Nel processo per l’abuso di farmaci, la Juve è stata ASSOLTA per quanto riguarda il DOPING (uso di farmaci illeciti, Epo compreso),anche in Cassazione: la Cassazione ha confermato l’ASSOLUZIONE. Inoltre, la Cassazione ha decretato che si sarebbe dovuta rifare la parte di processo riguardante un EVENTUALE abuso di farmaci LECITI. Ma era inutile rifarlo perché l’EVENTUALE reato sarebbe comunque stato prescritto. Ma erano farmaci LECITI.
Anche perché l’eventuale abuso di farmaci leciti non era un reato: era il tentativo di Guariniello di inventarne uno, non avendo trovato NULLA A NOSTRO CARICO. Il fantomatico (e inesistente) “scandalo doping” andò avanti proprio grazie alla fantasiosa perizia di D’Onofrio nel processo penale… 
La Cassazione, che non giudica gli imputati ma solo la correttezza dei gradi di giudizio precedenti, confermò l’ASSOLUZIONE PIENA, “perché il fatto non sussiste”, per quanto riguarda il doping (Epo compreso). Mentre la parte di processo riguardante l’abuso di farmaci leciti si sarebbe dovuta teoricamente rifare da capo, ma il tutto era prescritto.
Dalla giustizia sportiva, invece, la Juve è stata assolta nei 3 gradi di giudizio, in toto.

Related News

Leave a Reply

Copyrıght 2013 FUEL THEMES. All RIGHTS RESERVED.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: