AGROPOLI NATIELLO DA OGGETTO NON IDENTIFICATO A NON IDENTIFICABILE

Uno dei protagonisti in negativo della stagione dell’Agropoli è i centrocampista o pseudo tale Giuseppe Natiello,un giocatore di seconda categoria spacciato per un buon giocatore di eccellenza.Una fregatura per chi se l’è sentito proporre non per chi lo conosce.Sia chiaro questo ragazzo per professionalità,serietà,compostezza ed educazione è serie A.Il suo reiterato impiego nella squadra è strano,inconcepibile oltre che fuori luogo.Non si spiega.Va detto che  di questo calciatore parla bene la società per cui l’azione dell’allenatore è avvallata dai vertici societari.Giocatore inutile,dannoso,non sa costruire,non sa cucire il gioco,non interdice,non fa ripartire,tecnicamente scarso,ha i piedi di legname,un giocatore di seconda terza categoria. Ogni tanto fa degli inserimenti che lo hanno portato a segnare qualche goal(5) ma è dannoso per la squadra oltre misura.Non si spiega perchè gioca lui e D’Attilio con  alle spalle una ottima carriera nei professionisti marcisce in panchina.Secondo l’allenatore sa fare le due fasi(ma le vede solo lui).Purtroppo è un giocatore non identificato quando è arrivato è non identificabile,in questa categoria di eccellenza,adesso.Uno dei motivi del crollo dell’Agropoli è aver insistito su questo ragazzo e su altri due(Maione e Santonicola) e con la resa di Capozzoli ormai ridotto ai minimi termini di rendimento,l’Agropoli ha fatto un capitombolo e si trova ora ad inseguire a 5 punti dal Sorrento.Una distanza non notevole se si considera appunto il rendimento del Sorrento ma impossibile da raggiungere per il vortici negativo dove è finita l’Agropoli.Sergio Vessicchio

Related News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: